BIBLIOARTE

Libri e quadri:  Marc Chagall

 

 

 

 

 

 

 

MARC CHAGALL  Ŕ nato  a Vitebsk  in Bielorussia il 7 luglio 1887 da una famiglia di religione ebraica.   Il suo vero nome Ŕ Moshe Chagall. Aveva nove fratelli. Il periodo dell'infanzia Ŕ spesso rappresentato in modo felice e sereno nei suoi quadri.

 

Studi˛ a san Pietroburgo dove conobbe la sua futura moglie, Bella, molte volte dipinta nelle sue opere.

 Insoddisfatto dal clima culturale russo e affascinato dall'arte occidentale di CÚzanne e Matisse, nel 1910 decide di trasferirsi a Parigi e lý rimane fino al 1914.  In Francia, dove entra in contatto con artisti e uomini di cultura, vive una stagione felicissima, nella quale nascono i suoi primi capolavori che rivelano fin dall'inizio il suo grande interesse  per il lato invisibile, spirituale e illogico della realtÓ.


Ritorn˛ in Russia e dopo la Rivoluzione d'ottobre Chagall si stabilý a Mosca dove  la decorazione del Teatro Ebraico (1919-20), impresa che Ŕ considerata tra i suoi maggiori capolavori.

Nel 1922, riuscý  a lasciare la Russia per trasferirsi prima a Berlino, poi a Parigi dove rimase fino alla fine della sua vita, nel 1985 (tranne gli anni  della seconda guerra mondiale per le persecuzioni razziste contro gli ebrei)

La sua opera, Ŕ ricca di grande spiritualitÓ con radici sia nella cultura ebraica che in quella russa. E' l'espressione visiva di un ricchissimo mondo interiore: un  universo di emozioni, un caleidoscopio d'immagini reali e fantastiche,  Il suo linguaggio non ha tempo, Ŕ eterno come l'animo dell'uomo e la poesia dello spirito, riesce pi¨ di ogni altro a raccontare i sogni e a dare un volto alle speranze.

 

IL GIOCOLIERE

"Il giocoliere" Ŕ un dipinto  realizzato nel 1943 .╚ conservato al The Art Institute di Chicago.
Il soggetto centrale del quadro, un giocoliere, Ŕ in realtÓ un'allegoria con la quale Chagall intende raffigurare la natura dell'umanitÓ.

Il giocoliere, infatti,  possiede ali e testa di uccello mentre il corpo, umano, racchiude altre figure come il violinista sulla sinistra della tela, che rappresenta l'arte.

Sul braccio destro il giocoliere porta appeso un orologio, simbolo del tempo che scorre. Il giocoliere  si inscrive in una pista di un circo Si intravvedono   degli spettatori che sembrano assistere alla storia dell'umanitÓ impersonata dalle figure dipinte.

 

BIBLIOGRAFIA  

 

Guarda in particolare questo nuovo libro.

  Marc Chagall: la vita Ŕ un sogno, di B. Hopler, edizioni EL

 

Entrerai nel magico mondo dei quadri di Chagall attraverso un avvincente racconto.

 

Guarda questa splendida animazione dei quadri di Chagall.

entrerai nel suo mondo magico,

accompagnato da una canzone della sua Russia.